Ceramica di Marca ad Ascoli Piceno: IV Concorso Internazionale Biennale “Tra Tradizione e Modernità”

La terza edizione del concorso internazionale di Ascoli Piceno ha visto un significativo aumento dei partecipanti italiani e stranieri.
Il tema scelto è stato quello della figura femminile, lasciando ai partecipanti libera scelta sulla tipologica del manufatto, tanto che gli oggetti realizzati sono stati piatti, pannelli decorativi, sculture e vasi, dimostrando come la tematica indicata abbia dato modo agli artisti di esprimere la loro creatività senza condizionamenti.
Il percorso che ne è scaturito, oltre a dipanarsi attraverso i più importanti centri manifatturieri italiani, ha dimostrato la grande vitalità che l’arte ceramica ancora esprime e la sapienza tecnica degli artefici che, avvalendosi di tecniche di lunga tradizione, si innestano nel contesto della contemporaneità.


sindaco
La premiazione dei vincitori, Angela Vatielli per la categoria CAT (riservata ai ceramisti iscritti nel registro delle Ceramiche Artistiche Tradizionali) e Paola Grizi per la categoria non CAT, è avvenuta il 1 maggio 2014. Questo premio, nato come una scommessa e cresciuto nel corso degli anni, rappresenta anche un importante strumento di valorizzazione delle attività che si svolgono presso il Museo dell’Arte Ceramica. Grazie a un protocollo di intensa siglato con l’Università di Camerino, il Museo si propone oggi anche come centro di eccellenza nell’ambito della diagnostica applicata ai beni culturali; è attualmente in corso uno studio comparato volto a definire le caratteristiche tecniche e la qualità degli smalti in uso presso le antiche botteghe artigiane dell’Ascolano, al fine di offrire agli studiosi nuovi argomenti utili a meglio comprendere i caratteri propri della ceramica ascolana in rapporto alla produzione dei centri del vicino Abruzzo.


L’amministrazione comunale di Ascoli Piceno ha indetto recentemente il IV° Concorso Internazionale Biennale di Ceramica Artistica e Tradizionale che si terrà ad Ascoli Piceno il 1° maggio 2016.

Il Concorso si propone di incentivare la ricerca tramite il rinnovamento di forme e modi espressivi nell’ambito della produzione ceramica anche della città di Ascoli Piceno, individuando soluzioni decorative che sappiano felicemente coniugare passato e presente tramite una rilettura delle tradizioni, stili e decori della ceramica, come indicato dalla “Legge per la tutela della ceramica artistica e tradizionale e della ceramica italiana di qualità”.

1 – Il tema del concorso

Ogni anno vengono assegnate forme e indicati criteri cui ciascun partecipante deve attenersi.

A. Per l’edizione 2016 la forma indicata è una forma libera ( zuppiera, piatto,terrina, brocca, boccale…) avente una decorazione legata alla figura di San Francesco e le sue opere . 

B. Ogni concorrente potrà presentare un massimo di 2 opere.

2 – Sezioni del concorso

Il concorso è articolato nelle seguenti 2 distinte sezioni riservate a:

I. I Ceramisti inseriti nel Registro della ceramica artistica e tradizionale che possono apporre sul manufatto il marchio CAT.

II. Ceramisti non iscritti nel Registro della ceramica artistica e tradizionale che non possono apporre sul manufatto il marchio CAT, artigiani, artisti e hobbisti.

A ciascun vincitore verrà assegnato un premio, uno per ciascuna sezione.

3 – Modalità e termini dell’iscrizione

A. L’iscrizione al concorso è gratuita.

B. La richiesta scritta di iscrizione, di cui all’allegato modulo, dovrà essere inviata entro il 15 febbraio 2016, al Comune di Ascoli Piceno.

C. L’iscrizione presuppone la conoscenza e l’accettazione integrale del presente Regolamento, oltre che l’autorizzazione all’utilizzazione dei dati personali trasmessi.

D. Unitamente all’iscrizione dovranno essere inviate sempre entro il termine ultimo del 15 FEBBRAIO 2016:

  • 2 (due) stampe fotografiche (nella misura minima di cm 15 x 20) dell’opera che si intende presentare.. Le immagini devono illustrare il manufatto da tutti i punti di vista
  • Le stesse foto in formato digitale ad alta risoluzione su CD, devono essere di buona qualità con sfondo omogeneo, poiché se selezionate, le stesse saranno inserite nel catalogo del concorso.
  • Una scheda descrittiva dell’opera comprendente obbligatoriamente ( pena l’esclusione dal concorso) misure, tecnica e materiali di realizzazione.
  • Un sintetico curriculum dell’autore, specificando sulla busta il riferimento al concorso ceramico “Tra Tradizione e Modernità”.

E. L’incartamento completo dovrà giungere tempestivamente entro il 15 FEBBRAIO 2016 termine ultimo, all’indirizzo seguente:

COMUNE DI ASCOLI PICENO-MUSEI CIVICI
Biennale di Ceramica
Ufficio Protocollo
Piazza Arringo,7
63100 Ascoli Piceno
(Tel. 0736. 240290)

Le iscrizioni non verranno ritenute valide se l’incartamento è incompleto; il materiale fornito non verrà rinviato al concorrente.

4 – La Giuria

A. La Giuria del concorso sarà composta da esperti e personalità del settore dell’arte e della tecnica ceramica con comprovata esperienza professionale,che compiranno una selezione in base a criteri che verranno stabiliti in modo collegiale e che verteranno sulle qualità estetiche, (forma e decoro), sull’originalità e sulla funzionalità tecnica dell’esecuzione dell’oggetto. Il giudizio della Giuria sarà insindacabile.

B. La Giuria designata dall’Amministrazione Comunale, sarà incaricata sia della valutazione ai fini della preselezione di cui all’art 5 sia della valutazione delle opere ammesse al concorso e pervenute ai fini della assegnazione dei 2 premi previsti all’art. 6 del presente Regolamento. La commissione, dopo avere esaminato le opere ricevute e selezionate, si può avvalere della facoltà di non aggiudicare i premi.

5 – Preselezione

La preselezione delle opere sarà compiuta dai giurati sulla base del materiale fotografico pervenuto. Anche in questo caso il giudizio è inappellabile. Il risultato della preselezione verrà tempestivamente comunicato ai candidati.

6 – Consegna

A. I candidati ammessi al concorso dovranno far pervenire l’opera selezionata, in porto franco, presso il Museo dell’Arte Ceramica, Piazza San Tommaso n° 11 ad Ascoli Piceno, entro 10 (dieci) giorni dal ricevimento della lettera di ammissione.

B. Le spese la realizzazione delle opere, di imballaggio, spedizione e restituzione sono a carico del partecipante.

C. Le opere dovranno essere imballate a regola d’arte, scegliendo una ditta di loro fiducia. Gli organizzatori porranno ogni cura nel manipolare i manufatti, ma non potranno in nessun caso 3 essere ritenuti responsabili di eventuali danni involontari. Inoltre si declina ogni responsabilità per eventuali furti, danneggiamenti o smarrimenti da qualsiasi causa generati.
Le opere non pervenute entro la data indicata nella lettera saranno considerate fuori concorso.

7 – Mostra

A. Le opere dei candidati selezionati che parteciperanno al concorso verranno inserite nel catalogo della mostra e saranno esposte al pubblico presso il Museo dell’Arte Ceramica in Piazza San Tommaso, ad Ascoli Piceno.

L’esposizione sarà visitabile, presso il Museo dell’Arte Ceramica, durante gli orari di apertura: dal martedì alla domenica 10,00-19,00, tranne il lunedì.

B. La premiazione delle opere in concorso si terrà nella mattinata del 1° maggio 2016 nel corso di un incontro-dibattito nel quale verrà presentata la quarta edizione del catalogo “Tra Tradizione e Modernità”.

8 – Premi

Premio selezione giuria

I° classificato – sezione iscritti nel Registro di ceramica tipica, con apposizione sul manufatto del marchio CAT, premio acquisto dell’opera per un importo di € 800,00 (ottocento).

I° classificato – sezione non iscritti nel Registro di ceramica tipica, senza apposizione del marchio CAT, acquisto dell’opera per un importo di € 800,00,( ottocento).

9 – Pubblicazioni

Per ciascuna delle opere partecipanti l’organizzazione si riserva il diritto di effettuare pubblicazioni sul sito internet della manifestazione, riproduzioni fotografiche da utilizzarsi per il resoconto dell’attività della manifestazione con la pubblicazione su quotidiani, riviste specializzate ed in televisione, nonché per la pubblicizzazione tramite ogni forma ritenuta opportuna (materiale per stampa, pubblicazioni, manifesti, locandine ecc.) per le future edizioni.

La foto di un’opera di ciascun partecipante al concorso 2016 verrà pubblicata sul catalogo “Tra Tradizione e Modernità” e la scelta dell’immagine da pubblicare sarà a discrezione della Commissione esaminatrice.
Ad ogni ceramista selezionato, e presente alla premiazione, verrà consegnata una copia omaggio del catalogo.

Il catalogo verrà presentato nella mattinata di domenica 1° maggio 2016 presso la sede istituzionale del Palazzo dei Capitani, in Piazza Arringo, prima della cerimonia di premiazione dei vincitori.

È possibile prendere visione del Bando e del relativo modulo di iscrizione sui siti: http://www.comune.ascolipiceno.it
http://www.ceramics-online.it
http://www.ascolimusei.it
http://www.cultura.marche.it
http://www.facebook.com/ascolipiceno

O cliccando sui seguenti link:

Bando Concorso_Ceramica (ENG)

Bando Concorso_Ceramica (ITA)

modulo_ISCRIZIONE_ENG

modulo_ISCRIZIONE_ITA

 

Per ulteriori informazioni e contatti telefonare ai numeri di riferimento del Polo Museale Ceramico:
t. fax-0736-240290.
telef. 0736-248669.

 

Marta Peroni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...