Il museo di tutti e per tutti: vivere l’arte con tutti i sensi.

La bellezza del nostro patrimonio culturale dovrebbe essere apprezzata e accessibile a tutti.
Sulla base di questo concetto, la Regione Marche con la collaborazione del Museo Tattile Statale Omero di Ancona ha realizzato un progetto, denominato “Il museo di tutti e per tutti”, il cui obiettivo è quello di migliorare la fruibilità dei musei marchigiani da parte di tutte le diverse categorie di pubblico (DGR n. 954 del 4/8/2014) e di rendere i musei marchigiani degli spazi “aperti”, luoghi d’incontro, educazione e formazione accessibili a tutti.

Continua a leggere

Annunci

“Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” • Vittore Crivelli

Nel secondo appuntamento con i capolavori della mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio”, il Prof. Stefano Papetti ci illustra il trittico di Vittore Crivelli proveniente dalla Pinacoteca Civica “Vittore Crivelli” di Sant’Elpidio a Mare (FM).

Si tratta di un’opera della seconda metà del Quattrocento, un esempio di armonia compositiva del Rinascimento. A differenza di altri trittici, dove a risaltare è quasi sempre la Madonna con il Bambino, qui l’artista ha posto al centro un altro momento: la visitazione della Vergine a Santa Elisabetta.
A sinistra è raffigurato San Giovanni Battista, mentre a destra risalta la figura del “poverello d’Assisi”, alla quale la mostra è dedicata. San Francesco indossa il saio e il cingolo, mentre stringe un crocifisso e fa mostra delle stigmate, che in questo caso sono rappresentate come piaghe sanguinanti, a differenza dei primi anni in cui figuravano come escrescenze a forma di chiodo.

 

 

 

Marta Peroni

“Sereno Variabile” arriva ad Ascoli Piceno!

I primi giorni di marzo, la troupe di “Sereno Variabile” guidata dal conduttore della trasmissione Osvaldo Bevilacqua è arrivata ad Ascoli Piceno per girare alcune riprese della città nella puntata che andrà in onda il 26 marzo alle ore 17.10 su Rai Due.

bevilacqua

Fonte: Comune Ascoli Piceno (Pagina FB)

In ogni puntata, fin dal 1977, si fa conoscere il territorio italiano attraverso vari aspetti: dalla storia del luogo, alla cultura, all’artigianato, con un’attenzione speciale alle tradizioni, ai prodotti e ai sapori. Nel 2015 “Sereno Variabile” è entrato nel Guinness World Record quale programma televisivo dedicato ai viaggi di più lunga durata (36 anni). Continua a leggere

Art Bonus: restaurata la Pala di Nicola Monti

palamonti

Nell’ambito dell’iniziativa Art Bonus, ieri è stata restituita alla Chiesa di San Francesco la Pala di Nicola Monti, dopo un attento e accurato restauro da parte di Rino Altero Angelini e su iniziativa della Corale Polifonica “Cento Torri”.

La pala verrà presentata domenica 27 marzo alle ore 11.15 e vedrà l’intervento del Sindaco di Ascoli Piceno, Guido Castelli, e del Professor Stefano Papetti.

Continua a leggere

“Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” • Margarito D’Arezzo

Approfittando della prestigiosa mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio”, abbiamo pensato di dedicare i prossimi interventi da parte del Prof. Stefano Papetti ai numerosi e preziosi capolavori d’arte che compongono tale esposizione.

Il nostro percorso inizia dalla prima sezione della Sala della Vittoria, con una delle più antiche immagini di San Francesco che è stata possibile reperire. Si tratta di un dipinto su tavola degli anni 40 del XIII secolo, opera di Margarito (o Margaritone) D’Arezzo, autore anche di numerosi altri dipinti sul medesimo soggetto, atti a far conoscere a tutti per la prima volta il Santo (che era morto circa 20 anni prima).

Il Prof. Stefano Papetti ci permette di conoscere alcuni aspetti e curiosità dell’opera, dal curioso copricapo, alle stigmate rappresentate qui in modo diverso rispetto ai prossimi quadri.

 

 

 

Marta Peroni

Vittorio Sgarbi legge il catalogo di “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio”

sgarbi

È stata inaugurata il 18 marzo ad Osimo la seconda delle quattro importanti mostre promosse dalla Regione Marche in onore del Giubileo della Misericordia.
Fino al 30 ottobre, a Palazzo Campana, resteranno aperte le porte delle “Stanze Segrete” di Vittorio Sgarbi, che racchiudono oltre 120 opere dal Cinquecento all’Ottocento, della collezione Cavallini-Sgarbi.
“Lotto, Artemisia, Guercino: le stanze segrete di Vittorio Sgarbi”, questo il titolo della mostra d’arte, vuole svelare ai visitatori il nucleo più rappresentativo dei 4000 tesori raccolti nel corso di 30 anni di “caccia, incontri e scoperte” da parte del famoso critico d’arte e di sua madre, Rina Cavallini, alla quale è dedicata.

Continua a leggere

Laboratori e visite guidate alla Cartiera Papale, aspettando la Giornata Mondiale dell’Acqua

800px-Cartiera_Papale_Ascoli_Piceno

Fonte: wikipedia.

 

Il 22 marzo si celebrerà la Giornata Mondiale dell’Acqua, istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, e gli operatori dei Musei Civici di Ascoli Piceno daranno il loro contributo attraverso laboratori per bambini e visite guidate.

La scelta del luogo non può non ricadere sul complesso della Cartiera Papale, nato nel Medioevo inizialmente come mulino, e poi utilizzato proprio come Cartiera per volere del Papa Giulio II della Rovere sfruttando la forza motrice del torrente Castellano accanto al quale sorge.

Continua a leggere

Inaugurazione della mostra: “Francesco nell’Arte: da Cimabue a Caravaggio”

senza titolo-0042

Foto di Marta Peroni

Sabato 12 Marzo, alle ore 17, è stata finalmente inaugurata la mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” nella Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani.
Ad Ascoli Piceno inizia quindi il ciclo di mostre che la Regione Marche ha deciso di proporre per onorare il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco.

Continua a leggere

Francesco nell’arte: continua l’allestimento!

Domani ci sarà l’inaugurazione della mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” presso la Sala della Ragione di Palazzo dei Capitani alle ore 17, e in Pinacoteca Civica continua senza sosta l’allestimento delle ultime opere arrivate.

senza titolo-0013

Ludovico Urbani – Margaritone d’Arezzo. [Foto di Marta Peroni]

Tra gli ultimi dipinti è sicuramente da menzionare la tempera su tavola raffigurante “San Francesco” di Margaritone d’Arezzo, proveniente dal Museo Nazionale d’Arte Medievale e Moderna di Arezzo. Si tratta di una delle prime rappresentazioni del Santo, eseguita dall’artista pochi anni dopo la sua morte.

 

Al suo fianco è stato collocata, invece, una tavola di Ludovico Urbani, proveniente dal Museo Diocesano di Recanati, città dove fu particolarmente attivo.

Continua a leggere

Francesco nell’arte: emozioni e nuovi arrivi

In vista dell’inaugurazione della mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” continuano ad arrivare opere da diversi e importanti musei italiani e la Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno si arricchisce di arte ma anche di pure emozioni.
Recandomi nella Sala della Vittoria, ieri mattina, ho potuto notare la presenza di nuovi quadri che hanno subito attirato il mio interesse e provocato sensazioni che spesso le parole non possono esprimere al meglio.

senza titolo-0056

Trophime Bigot – Particolare. [Foto di Marta Peroni]

Accanto al prezioso Caravaggio di Roma, sono state aggiunte opere di grandi nomi della storia dell’arte italiana e non solo. Il primo ad attirare la mia attenzione è sicuramente stato il “San Francesco di Assisi in preghiera” del cosiddetto Maestro della candela, riconosciuto in Trophime Bigot. La bellezza di questo quadro sta non solo nel disegno, estremamente realistico, ma soprattutto nella resa della luce calda della candela che illumina il volto del santo immerso nella lettura e nelle sue preghiere. Un fantastico gioco di luce ed ombra che lascia estasiati.

Continua a leggere