“Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio” • Vittore Crivelli

Nel secondo appuntamento con i capolavori della mostra “Francesco nell’arte: da Cimabue a Caravaggio”, il Prof. Stefano Papetti ci illustra il trittico di Vittore Crivelli proveniente dalla Pinacoteca Civica “Vittore Crivelli” di Sant’Elpidio a Mare (FM).

Si tratta di un’opera della seconda metà del Quattrocento, un esempio di armonia compositiva del Rinascimento. A differenza di altri trittici, dove a risaltare è quasi sempre la Madonna con il Bambino, qui l’artista ha posto al centro un altro momento: la visitazione della Vergine a Santa Elisabetta.
A sinistra è raffigurato San Giovanni Battista, mentre a destra risalta la figura del “poverello d’Assisi”, alla quale la mostra è dedicata. San Francesco indossa il saio e il cingolo, mentre stringe un crocifisso e fa mostra delle stigmate, che in questo caso sono rappresentate come piaghe sanguinanti, a differenza dei primi anni in cui figuravano come escrescenze a forma di chiodo.

 

 

 

Marta Peroni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...