RIENTRA ALLA PINACOTECA IL DIPINTO DI TIZIANO

Dopo una lunga assenza, ritorna oggi trasportato dai tecnici della società Montenovi di Roma la grande pala di Tiziano raffigurante San Francesco che riceve le stimmate: la preziosa tela, realizzata dall’artista veneto intorno agli ottanta anni, è stata esposta in Brasile a Belo Horizonte, Rio de Janeiro e San Paolo in occasione della mostra “San Francesco nell’Arte Italiana” curata da Stefano Papetti in collaborazione con il Mibact, il Ministero degli Esteri e la FCA. Un grande numero di visitatori (480.000 soltanto a Belo Horizonte) hanno potuto ammirare il dipinto ascolano in quella che la stampa americana ha classificato  come una fra le 100 mostre più visitate al mondo nel 2019. Successivamente il dipinto è stato esposto a Sutri a Palazzo Doebbing in occasione di una serie di iniziative espositive curate da Vittorio Sgarbi ampiamente promosse dalla stampa nazionale e dai media.

 

Presentazione del volume “Rinascimento Marchigiano”

Sarà presentato sabato 25 gennaio alle ore 16,30 presso il Forte Malatesta il volume “Rinascimento marchigiano: opere d’arte restaurate dai luoghi del sisma” curato da Pierluigi Moriconi e Stefano Papetti: ampie schede illustrano i 51 capolavori che ANCI e Pio Sodalizo dei Piceno hanno restaurato nello scorso biennio e raccontano la diagnostica ed i criteri adottati per il restauro dei preziosi capolavori di Jacobello del Fiore, Crivelli, Cola dell’Amatrice, Baglione, Serodine che dal mese prossimo saranno ospitati a Roma.