200 STUDENTI IN VISITA IL 28/29 GENNAIO ALLA MOSTRA “RINASCIMENTO MARCHIGIANO”

Duecento studenti del quinto anno dell’Istituto di Istruzione Superiore Leonardo Da Vinci di Civitanova Marche visiteranno il prossimo 28/29 gennaio la mostra “Rinascimento marchigiano” ospitata presso il Forte Malatesta ed effettueranno una attività laboratoriale nel campo della diagnostica applicata ai beni culturali con i docenti UNICAM: i docenti dell’Istitituto, uno fra i poli di eccellenza del Maceratese, guideranno gli studenti che frequentano l’ultimo anno degli indirizzi Classico, Scientifico, Linguistico e delle Scienze Umane in questa esperienza organizzata nell’ambito di un più ampio progetto dedicato al recupero delle opere d’arte nei luoghi del sisma dal titolo “L’arte che salva”.

RIENTRA ALLA PINACOTECA IL DIPINTO DI TIZIANO

Dopo una lunga assenza, ritorna oggi trasportato dai tecnici della società Montenovi di Roma la grande pala di Tiziano raffigurante San Francesco che riceve le stimmate: la preziosa tela, realizzata dall’artista veneto intorno agli ottanta anni, è stata esposta in Brasile a Belo Horizonte, Rio de Janeiro e San Paolo in occasione della mostra “San Francesco nell’Arte Italiana” curata da Stefano Papetti in collaborazione con il Mibact, il Ministero degli Esteri e la FCA. Un grande numero di visitatori (480.000 soltanto a Belo Horizonte) hanno potuto ammirare il dipinto ascolano in quella che la stampa americana ha classificato  come una fra le 100 mostre più visitate al mondo nel 2019. Successivamente il dipinto è stato esposto a Sutri a Palazzo Doebbing in occasione di una serie di iniziative espositive curate da Vittorio Sgarbi ampiamente promosse dalla stampa nazionale e dai media.

 

Presentazione del volume “Rinascimento Marchigiano”

Sarà presentato sabato 25 gennaio alle ore 16,30 presso il Forte Malatesta il volume “Rinascimento marchigiano: opere d’arte restaurate dai luoghi del sisma” curato da Pierluigi Moriconi e Stefano Papetti: ampie schede illustrano i 51 capolavori che ANCI e Pio Sodalizo dei Piceno hanno restaurato nello scorso biennio e raccontano la diagnostica ed i criteri adottati per il restauro dei preziosi capolavori di Jacobello del Fiore, Crivelli, Cola dell’Amatrice, Baglione, Serodine che dal mese prossimo saranno ospitati a Roma.

In cucina: territorio, cibo e design

In cucina: territorio, cibo e design
15.01.2020
Mattina ore 09:30 – 13:30
Pomeriggio ore 15:00 – 17:00
Palazzo dei Capitani, Sala dei Savi
In cucina: territorio, cibo e design è la prima conferenza facente parte del programma Food Design 2020, l’evento presenterà riflessioni e proposte sul mondo della progettazione in cucina affrontando tematiche inerenti il: coltivare, cucinare, servire e conservare. Dalla progettazione di pareti e orti verticali, all’architettura vegetale; dallo studio di nuovi materiali per la conservazione del cibo, ai nuovi scenari dello street food; dall’evoluzione della dieta mediterranea alle esperienze di chef che interpretano la tradizione culinaria picena in chiave contemporanea.

UN APPUNTAMENTO IMPERDIBILE PER GLI APPASSIONATI DELLA CERAMICA ITALIANA

Venerdì 29 novembre alle ore 17 si inaugura presso il Museo dell’Arte Ceramica di Ascoli Piceno in piazza San Tommaso la grande mostra patrocinata dalla AICC dedicata alla ceramica italiana classica: nel suggestivo chiostro medievale del complesso monumentale ascolano saranno rappresentate tutte le città della ceramica attraverso manufatti artistici realizzati dai più insigni ceramisti di ogni centro produttivo. Sarà una occasione unica per conoscere le eccellenze dell’arte ceramica e per valorizzare un settore dell’artigianato artistico di grande importanza anche per  il territorio piceno.