CON LA TERRA E CON IL FUOCO. IL PRIMO LIBRO SULLA STORIA DELLA CERAMICA AD ASCOLI PICENO

Museo dell'arte ceramica

E’ stato presentato venerdì 14 giugno il volume “Con la terra e con il fuoco” curato da Giuseppe Matricardi e  Stefano Papetti con le fotografie di Domenico Oddi e la revisione grafica di Tonino Ticchiarelli: il libro accompagna la mostra in corso sino al 3 novembre prossimo al Museo dell’Arte Ceramica  e rappresenta la prima storia completa della attività ceramica ad Ascoli Piceno, iscritta da un decennio alla Associazione Italiana Città delle Ceramica che riunisce tutti i principali centri italiani dove si produce la ceramica dal medioevo.

Annunci

ASCOLI PICENO CAPITALE DEL DESIGN UNESCO

In occasione della visita di sessanta delegati delle Città Creative dell’Unesco ad Ascoli Piceno, identificata come città del design, è stata inaugurata presso la Pinacoteca Civica la mostra “Made in Marche: il Bello, i Miti, i Maestri” che mette in dialogo i migliori prodotti del design marchigiano con le pregevoli opere d’arte esposte presso il museo ascolano, nel segno dell’alta qualità dei prodotti italiani del passato e del presente.

SANDRO SANSONI TORNA AD ASCOLI CON UNA GRANDE MOSTRA IL 15 GIUGNO

A ripercorrere la vicenda biografica di Sandro Sansoni, si apprende che l’artista ascolano ha frequentato le Accademie di Belle Arti di Bologna e di Macerata nel pieno degli anni Settanta, quando un vento rivoluzionario e sovversivo agitava le istituzioni artistiche, mettendo in crisi i valori stessi dell’estetica tradizionale.

Eppure, nonostante il clima di quegli anni, Sansoni ha realizzato nel corso di una esistenza dedicata all’arte nelle sue più varie espressioni ed all’insegnamento presso l’Istituto Statale d’Arte di Ancona, soltanto opere che traggono ispirazione dalla grande tradizione del passato: la sua opzione figurativa, la sapienza disegnativa esibita nei dipinti, la attenzione alla resa plastica delle immagini ne fanno un artista controcorrente rispetto al periodo in cui è vissuto, senza però poter essere inserito fra gli artisti  citazionisti.

A ben vedere, tanto nel campo della scultura quanto in quello della pittura, Sansoni ha fatto tesoro della lezione degli antichi maestri: nell’ambito dell’arte plastica, spazia infatti dal mondo egiziano a quello della Grecia classica, arrivando ai grandi maestri del Rinascimento, mentre in quello pittorico la lezione del passato è interpretata alla luce di una scelta surreale ed onirica che risente dello spirito visionario di Dalì. Ma comunque Sansoni mantiene una sua personale interpretazione dai modelli ai quali attinge, con la consapevolezza che la armonia esibita nelle opere del passato sia il riflesso di una grande convinzione filosofica che associa alla bellezza esteriore un alto valore morale.

Dopo molti decenni, Sansoni ritorna ad Ascoli Piceno con una scelta di opere che saranno esposte presso la Sala Cola dell’Amatrice, nel complesso monumentale di San Francesco, riallacciando così i rapporti fra il pittore e la sua città di origine, la cui bellezza ha forse contribuito alle sue successive scelte artistiche  che oggi possiamo ritrovare grazie a questa iniziativa.

 

IN ARRIVO AD ASCOLI PICENO DUE CAPOLAVORI DEL SASSOFERRATO

Martedì scorso in occasione della conferenza stampa organizzata presso il Piccolo Teatro di Milano, è stato annunciato che in occasione degli incontri culturali de “La Milanesiana” previsti ad Ascoli Piceno il 18 e il 19 luglio giungeranno due capolavori di Sassoferrato appartenenti dalla Fondazione Cavallini Sgarbi che saranno esposti per due mesi presso la Sala del Pastorello della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno accanto alle tele  di Maratta e Brandi di proprietà del Comune. Pittore raffinato, emulo della perfezione raffaellesca, il Sassoferrato seppe conquistarsi a Roma una posizione di grande prestigio, dedicandosi soprattutto alla produzione di immagini di devozione destinate ad essere riprodotte in tanti santini destinati al culto  popolare.
Vergine in Preghiera, Sassoferrato

                                                                              Santa Caterina, Sassoferrato

UNA SERATA ALL’INSEGNA DELLA CERAMICA

In occasione della Notte dei Musei numerosi turisti hanno preso parte all’itinerario dedicato alla ceramica che partendo dal Museo Archeologico è giunto al Museo della Ceramica dove hanno potuto ammirare le splendide maioliche rinascimentali e  le opere degli artisti attivi nel Piceno. Tutto si è concluso con un piacevole momento di ristoro allestito con grande eleganza a cura di Chez Toi che affianca i musei nelle varie iniziative dedicate alla valorizzazione del patrimonio artistico ascolano.

Notte dei musei

Notte dei museiNotte dei museiNotte dei musei

CONCERTO IN PINACOTECA DEL GRANDE CORO DI ROMA

Formato da coristi appartenenti a varie formazioni corali attive nella capitale, il Grande Coro di Roma diretto dal maestro Neri partecipa a numerose iniziative di beneficenza e percorre l’Italia  per offrire al pubblico momenti di piacere e di emozione. Sabato 18 alle ore 16 la compagine romana si è esibita presso la sala della Vittoria della Pinacoteca Civica proponendo ai più di cento spettatori un vivace programma composto da canzoni tratte dalle colonne sonore di celeberrimi films e da brani tratti dal repertorio operistico per poi concludere con una trascinante Marcia di Radetzky. Con questo concerto ha preso il via la Notte dei Musei che si è protratta sino alla mezzanotte con la visita al Museo Archeologico ed al Museo della Ceramica seguita da numerosi turisti.

LA MOSTRA SU SAN FRANCESCO E’STATA LA TERZA PIU’ VISITATA NEL MONDO

La mostra dedicata a San Francesco, allestita nel 2016 presso la Pinacoteca di Ascoli Piceno e poi trasferita in Brasile a Belo Horizonte, Rio de Janeiro e San Paolo è stata, secondo le classiche del giornale americano Art Newspaper, una delle cento mostre più visitate al mondo nel 2018. Un bel successo che conferma la validità delle proposte sviluppate in questi anni presso i Musei Civici di Ascoli Piceno.

IL 18 MAGGIO UN GRANDE CONCERTO CORALE IN PINACOTECA

Sabato 18 maggio alle ore 16 presso la Sala della Vittoria della Pinacoteca Civica si esibirà il Grande Coro di Roma composto da elementi provenienti da altri importanti cori italiani che sta compiendo una tourne in Italia all’insegna del bel canto. Una bella occasione per festeggiare la Notte dei Musei che in serata vedrà il Museo Archeologico ed il Museo dell’Arte Ceramica protagonisti di una vista guidata dedicata al mondo della ceramica antica e moderna.