L’energia dell’arte: “M’illumino di meno” in Pinacoteca Civica

Venerdì 19 Febbraio, alle ore 18, si è svolta in Pinacoteca Civica la visita guidata “al buio”, come adesione da parte dei Musei Civici al programma “M’illumino di meno”. Si tratta, come già detto, di un’iniziativa promossa da Caterpillar, un programma radiofonico cult di Radio2, orientata al risparmio energetico.

senza titolo-0004La visita guidata dal Prof. Stefano Papetti, coadiuvato dalla voce narrante dell’attrice Chiara Giorgi, ha riscontrato un grande successo di pubblico. Tutti i presenti sono stati riuniti nella Sala Ceci, dove il professore ha esordito con una premessa sul senso dell’iniziativa e sull’uso della luce nell’arte.

Si è posta soprattutto l’attenzione sul fatto che un pittore nel dipingere il proprio quadro facesse molto caso alla luce naturale presente nei luoghi e a come poterla riflettere e usare nelle sue opere. Oggi questi effetti particolari che l’artista voleva imprimere sulla tela si perdono molto con l’ausilio di luci artificiali.
Questa campagna è stata quindi l’occasione giusta per permettere ai visitatori di scoprire particolari e dettagli che solo tramite la luce delle candele o naturale son ben visibili.

Continua a leggere

L’Amore nell’Arte: “Paolo e Francesca” di Romolo Del Gobbo

Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.

Canto V dell’Inferno di Dante Alighieri

Passeggiando tra le sontuose sale della Pinacoteca Civica di Ascoli Piceno è facile perdersi ad ammirare le tante opere presenti. Quadri piccoli o grandi tele che destano emozioni, mobili pregiati, opere in ceramica, ma anche statue disseminate nei vari luoghi, che colpiscono per il loro realismo, la bellezza artistica, ma anche per le storie che racchiudono.
In particolare, è facile essere rapiti da una statua in bronzo posta al centro della Sala di Cecco – che attinge il nome da uno dei personaggi storici più importanti di Ascoli, Cecco D’Ascoli -, raffigurante una delle coppie d’amanti più celebri della storia e della letteratura: Paolo e Francesca.

Continua a leggere