GIORNATE FAI DI PRIMAVERA AL MUSEO DELLA CERAMICA

Grande successo di pubblico nei giorni del 25 e 26 marzo per le iniziative realizzate dai Musei Civici di Ascoli Piceno in collaborazione con il FAI in occasione delle Giornate di Primavera giunte alla XXV edizione. Accompagnate  dai Ciceroni in erba del Liceo Artistico di Ascoli Piceno, più di 1000 persone hanno potuto ammirare i fragili oggetti esposti presso il Museo dell’Arte Ceramica e le venti opere della Manifattura di Castelli concesse in prestito dall’ ing. Matricardi. Si tratta di rari pezzi rinascimentali della tipologia Orsini Colonna e di alcune suppellettili appartenute al servizio in blu ed oro realizzato a Castelli per il cardinale Alessandro Farnese:  l’oggetto più ammirato è stato il bacile a forma di conchiglia dipinto in azzurro al centro del quale campeggia lo stemma cardinalizio sormontato dal cappello. Le due giornate sono state animate dai laboratori organizzati dai docenti del Liceo Artistico che nel chiostro del museo hanno guidato i loro allievi nella realizzazione di  copie degli oggetti esposti e dagli interventi degli specialisti di Unicam che hanno spiegato le caratteristiche della ceramica di Ascoli Piceno e di Castelli. Fra i visitatori anche la direttrice del prestigioso Museo Nazionale di Limoges venuta ad Ascoli Piceno per ammirare le sculture di Bertozzi e Casoni esposte presso la Pinacoteca Civica in occasione della mostra “Minimi avanzi” organizzata dalla società Verticale d’Arte, un altro evento che fra venerdì e sabato ha portato ad Ascoli numerosi appassionati dell ‘arte ceramica.

Bacile di castelli (1)

Annunci

Le iniziative per il fine settimana dei Musei Civici di Ascoli

Nonostante gli ultimi accadimenti sismici che per fortuna non hanno colpito direttamente la nostra bella città e con la speranza e fiducia che il nostro territorio possa continuare ad essere visitato e amato dal pubblico, i Musei Civici di Ascoli Piceno hanno piacere di presentare le iniziative in programma per prossimo weekend in occasione di un lungo ponte dal 29 ottobre al 1 novembre durante il quale la Pinacoteca Civica, la Galleria d’Arte Contemporanea “O. Licini”, il Museo dell’Arte Ceramica, il Forte Malatesta ed i Musei della Cartiera Papale, saranno aperti tutti i giorni.

Continua a leggere

Notte al museo: gioca con l’arte

loc_notte_museoSabato 10 settembre dalle ore 18 alle 24, in occasione della prima notte bianca dei bambini, i Musei Civici di Ascoli Piceno propongono una divertente notte al Museo dell’Arte Ceramica (piazza San Tommaso) ricca di attività creative rivolte ai piccoli di tutte le età: laboratori di ceramica, visite al museo e letture animate al chiaro di luna!

Alle ore 18, 20 e 22 ci sarà il laboratorio di manipolazione dell’argilla “Con le mani” per creare forme e oggetti stravaganti.

Alle ore 19, 21 e 23 letture animate tra arte e fantasia con “Fiabe in terrazza“.

Il costo è di 5€ per nucleo familiare e comprende il biglietto di ingresso al Museo e ai laboratori didattici.

Per info e prenotazioni: 333 32 76 129.

Istituto Musicale Spontini per Buongiorno ceramica! – 5 giugno 2016

Domenica 5 giugno la manifestazione Buongiorno Ceramica! si arricchisce di un ulteriore appuntamento che si terrà presso il Museo dell’Arte Ceramica. Alle ore 17, dopo la visita guidata che avrà inizio alle ore 16, si esibiranno i ragazzi dell’Istituto musicale Spontini con un quintetto di clarinetti composto da Leonardo Arcangeli, Isaia Belardinelli, Marco Di Vita, Matteo Serra e Marco Simonetti e con la chitarra di Irene Marrone, rinnovando così la collaborazione tra Musei Civici e Istituto musicale cittadino al fine di promuovere l’arte e la cultura.

Museo Ceramica 30.5.2015 - 2 (2)

Martina Stipa

Buongiorno Ceramica! • 3-4-5 Giugno 2016

 

loc_buong_ceram_16Il 3, 4 e 5 giugno, per il secondo anno consecutivo, Ascoli Piceno prenderà parte alla rassegna nazionale Buongiorno ceramica!, una serie di eventi e incontri promossa da AICC (Associazione italiana città della ceramica), insieme ad Artex, con il Patrocinio del Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Presidenza del Consiglio dei Ministri e Ministero Sviluppo Economico. L’obiettivo è di convergere l’attenzione su una delle più belle eccellenze artigianali ed artistiche della produzione italiana nelle città “di antica tradizione ceramica” tra tradizioni antiche, contemporaneità e nuove sensibilità. I tre giorni vedranno coinvolti a livello nazionale 15 regioni, 37 comuni e più di 300 eventi tra laboratori, incontri, botteghe e musei.

Continua a leggere

Premiazione 4° Concorso Biennale Internazionale di Ceramica “Tra Tradizione e Modernità”

manifesto 2016 70x100 def

 

Domenica 1 maggio 2016 ore 10.00
Museo dell’Arte Ceramica
Piazza San Tommaso – (AP)

Tavola rotonda
Promozione, tutela e sviluppo delle produzioni ceramiche di eccellenza

Premiazione dei vincitori, consegna delle menzioni speciali del
4° Concorso Biennale Internazionale di Ceramica

“Tra Tradizione e Modernità”

Continua a leggere

Nuove ceramiche artistiche donate al Museo dell’Arte Ceramica di Ascoli Piceno

Ieri, in mattinata, sono state consegnate al Professor Stefano Papetti, due ceramiche artistiche che saranno conservate nel Museo dell’Arte Ceramica.

20160202_113500Si tratta di due sculture in ceramica smaltata raffiguranti due coppie di galletti, ripresi come nell’atto di combattere tra loro. Sono state realizzate dalla Manifattura F.A.M.A. (Fabbrica Ascolana di Maioliche Artistiche) di Ascoli Piceno negli anni ’50.
A farne dono è stata la Signora Maria Elisa Ponturelli in ricordo dello zio Antonio Di Marco, recentemente scomparso, e grande appassionato collezionista di ceramiche ascolane.

Continua a leggere

Ceramica di Marca ad Ascoli Piceno: IV Concorso Internazionale Biennale “Tra Tradizione e Modernità”

La terza edizione del concorso internazionale di Ascoli Piceno ha visto un significativo aumento dei partecipanti italiani e stranieri.
Il tema scelto è stato quello della figura femminile, lasciando ai partecipanti libera scelta sulla tipologica del manufatto, tanto che gli oggetti realizzati sono stati piatti, pannelli decorativi, sculture e vasi, dimostrando come la tematica indicata abbia dato modo agli artisti di esprimere la loro creatività senza condizionamenti.
Il percorso che ne è scaturito, oltre a dipanarsi attraverso i più importanti centri manifatturieri italiani, ha dimostrato la grande vitalità che l’arte ceramica ancora esprime e la sapienza tecnica degli artefici che, avvalendosi di tecniche di lunga tradizione, si innestano nel contesto della contemporaneità.


sindaco
La premiazione dei vincitori, Angela Vatielli per la categoria CAT (riservata ai ceramisti iscritti nel registro delle Ceramiche Artistiche Tradizionali) e Paola Grizi per la categoria non CAT, è avvenuta il 1 maggio 2014. Questo premio, nato come una scommessa e cresciuto nel corso degli anni, rappresenta anche un importante strumento di valorizzazione delle attività che si svolgono presso il Museo dell’Arte Ceramica. Grazie a un protocollo di intensa siglato con l’Università di Camerino, il Museo si propone oggi anche come centro di eccellenza nell’ambito della diagnostica applicata ai beni culturali; è attualmente in corso uno studio comparato volto a definire le caratteristiche tecniche e la qualità degli smalti in uso presso le antiche botteghe artigiane dell’Ascolano, al fine di offrire agli studiosi nuovi argomenti utili a meglio comprendere i caratteri propri della ceramica ascolana in rapporto alla produzione dei centri del vicino Abruzzo.

Continua a leggere